Press Release

La Global Planning Survey di Board crea un collegamento tra le tendenze tecnologiche, le opportunità dell'IA e gli imperativi di pianificazione

Giovedì, 02 Maggio 2024 - Milan, Italy

Basata sulle opinioni di 1.500 business leader di tutto il mondo, la Global Planning Survey rivela una forte focalizzazione sulla crescita e la necessità di navigare in mercati complessi attraverso sofisticate strategie di pianificazione

Board International ha pubblicato la seconda edizione della sua annuale Global Planning Survey. Basata sulle opinioni di 1.500 esperti di pianificazione aziendale in diversi paesi e settori, questa indagine rivela una forte attenzione alla crescita e la necessità di navigare in mercati complessi attraverso strategie di pianificazione sofisticate.  

Nel 2023, le aziende hanno intrapreso iniziative per superare la modalità di risposta rapida adottata durante la pandemia globale, perseguendo in modo sistematico progetti di modernizzazione come un upgrade dei sistemi, dei processi e delle piattaforme. Nel 2024, con una nuova base in atto, le organizzazioni sono pronte a valorizzare questi investimenti e accelerare la crescita, ma i dati mostrano un quadro più complesso del panorama aziendale odierno.  

Le aziende sono pronte a fare passi da gigante?   

La Global Planning Survey ha rivelato un gap notevole tra le aspirazioni e la realtà. Secondo la ricerca, il 78% degli intervistati ritiene che i propri tentativi per trasformare la pianificazione abbiano avuto successo nel 2023. Ma nonostante questo ottimismo, solo il 16% delle aziende ha raggiunto "il gold standard" di business planning, ovvero la pianificazione agile e continua. 

Esaminando con attenzione le aree in cui le organizzazioni hanno dichiarato di essere al di sotto delle aspettative, la ricerca ha individuato tre sfide chiave. Il 47% ha segnalato problematiche legate ai dati e all'impossibilità di agire in assenza di dati affidabili e attendibili. Un altro 47% ha sottolineato che le attività manuali e laboriose ostacolano l'agilità e frenano le aziende. Il 42% ha ammesso che gli strumenti di pianificazione preesistenti non permettono di gestire le complesse esigenze di uno scenario planning sofisticato.

I fogli di calcolo statici rappresentano una sfida

Inoltre, la Global Planning Survey ha rilevato che più della metà (55%) degli intervistati ha ammesso di continuare a eseguire molti processi di pianificazione su fogli di calcolo convenzionali come Excel. Sebbene i fogli di calcolo abbiano tradizionalmente svolto un ruolo prezioso nella pianificazione, non sono in grado di eseguire uno scenario planning complesso e una collaborazione efficace, ponendo un limite artificiale a quella che dovrebbe essere un'ampia gamma di potenziali situazioni future.

I dati della ricerca ribadiscono questo aspetto: il 71% delle aziende dichiara di non prendere in considerazione un numero sufficiente di scenari potenziali in fase di pianificazione della crescita, rendendole vulnerabili agli eventi imprevisti.

Nonostante le sfide, la strada da intraprendere è promettente 

Come segno positivo, le aziende riconoscono i limiti dei fogli di calcolo e hanno iniziato ad abbracciare innovazioni rivoluzionarie, tra cui l'intelligenza artificiale e l'agilità tecnologica. La ricerca ha rilevato che la metà degli intervistati italiani (50%; globale: 46%) sta esplorando il machine learning per migliorare il processo decisionale, mentre il 45% (globale: 44%) intende puntare su strumenti di business intelligence potenziati dall'IA.

Lo scenario planning è uno strumento fondamentale per le aziende che devono navigare in un panorama imprenditoriale sempre più complesso", ha commentato Jeff Casale, CEO di Board. "Tuttavia, i metodi tradizionali possono richiedere molto tempo e risorse. Non è una sorpresa che l'IA stia entrando in gioco come potente abilitatore per i modelli e le attività di pianificazione del futuro".

Grazie all'intelligenza artificiale e agli strumenti di pianificazione di nuova generazione, le aziende possono modellare rapidamente gli scenari di mercato e l'impatto potenziale delle decisioni, elaborando gli approcci migliori per affrontare i cambiamenti imprevisti. Ciò consente ai leader di migliorare la resilienza, di prendere decisioni basate sui dati e, infine, di ottenere un importante vantaggio competitivo.

Maggiori dettagli sulla Global Planning Survey'24 sono disponibili su questo link: https://www.board.com/it/documento/global-planning-survey-2024