Kiln Group

Compliance e forecasting per i Lloyd’s of London

Company
Il gruppo Kiln è una compagnia di assicurazione e riassicurazione specializzata in rischi inusuali e complessi, quotata al London Stock Exchange.
Il suo ramo operativo, R J Kiln & CO Limited gestisce per il 2005 una capacità di copertura assicurativa pari a 703 milioni di sterline (circa 1036 milioni di euro), che lo caratterizza come una delle maggiori agenzie dei Lloyd’s of London.
Il gruppo Kiln è riconosciuto come leader in ognuna delle cinque principali aree assicurative in cui opera: nautica e rischi speciali, aeronautica, riassicurazioni, salute e immobiliare.
In questi e in altri campi, il Gruppo aiuta i suoi clienti a gestire il rischio e fornisce loro proiezioni finanziarie nel caso di disastri o catastrofi.

La sfida

Compliance e forecasting nel mercato assicurativo
Il mercato assicurativo dei Lloyd’s of London, come molti altri, sta affrontando una sfidante evoluzione delle necessità aziendali legate alla compliance: il gruppo Kiln ha dovuto recentemente sostituire un sistema di accounting e forecasting strutturato su periodi triennali con uno basato su un ciclo annuale, per essere in grado di rispondere alle nuove normative introdotte dalla Financial Service Autorithy (FSA) per i Lloyds.
Il reporting e le analisi sul periodo triennale erano abitualmente effettuate utilizzando un insieme di strumenti, che andavano ad agire sui dati estratti dal sistema di gestione dei sottoscrittori (Eclipse).
Attraverso manipolazioni manuali i dati venivano consolidati in fogli excel, da cui venivano ricavati e le previsioni relative all’area dei sottoscrittori.
Il nuovo sistema di forecasting doveva essere in grado di automatizzare l’estrazione dei dati sia dal nuovo sistema contabile a ciclo annuale, sia da quello tradizionale a struttura triennale. I dati dovevano poi essere trasferiti al livello più basso (policy) ed essere utilizzati per fornire avanzate funzionalità di reporting e per garantire evolute capacità previsionali e di analisi.
Circa 100 sottoscrittori avrebbero utilizzato il sistema per effettuare previsioni su base annuale e triennale (rolling period); previsioni che sarebbero poi servite per fornire un quadro d’insieme alla direzione generale.
I dati necessari a predisporre il sistema per l’utilizzo dei sottoscrittori erano di diversi tipi:

  • Quarterly Gross triangulations
  • Specific Gross Future Premium and provisions from Reserving Database
  • Quarterly cumulative Gross Earned Premiums by YOA (cumulative within a calendar year)
  • Quarterly cumulative Gross Paid Claims and (Underwriter) Incurred Claims by YOA on an Accident Year basis from Eclipse
  • Specific Reinsurance Future Premium, IBNR Reinsurance and Reinstatement Premium provisions from Reserving Database
  • Reinsurance Targets and Forecasts (both Premium and Claims) on both a 3 year and a 1 year basis
  • Cumulative Gross and Reinsurance movements on an Underwriter and Accounted Incurred basis within the calendar year relating to all closed years (i.e. older than 36 months).

 

Tra gli output richiesti dai sottoscrittori figuravano:

  • Gross Accounting Incurred for Premium Earned to Date
  • Forecast Gross Earned Premium to year end
  • Forecast Gross Accounting Incurred on year end premium
  • Unearned Gross Loss Ratio (calculated)
  • Accounting Incurred for RI Premium Earned to Date
  • Forecast RI Earned Premium to year end
  • Forecast RI Accounting Incurred on year end premium
  • Unearned RI Loss Ratio (calculated)

 

La soluzione

Poche settimane per miglioramenti radicali
Esigenze così complesse richiedevano che la soluzione fosse attentamente valutata.
A metà ottobre 2004 fu fatto partire un progetto di prova (proof-of-concept) di sei settimane: approvata dal Direttore dei Sottoscrittori l’applicazione è entrata in produzione a fine gennaio 2005.
Kiln ha così sviluppato, con l’aiuto del partner CIBER UK, una nuova applicazione di forecasting (DURG) interamente basata su Board.
La soluzione ha cambiato radicalmente il modo in cui i Sottoscrittori controllano e gestiscono il loro business, fornendo nuove informazioni in termini di guadagni e permettendo una visibilità gestionale ad un anno, come richiesto dall’introduzione del nuovo sistema contabile.

  • Una lista parziale dei benefici ottenuti non può non fare riferimento a:Forecasting più veloce ed efficace
  • Messa a disposizione dei dati ai sottoscrittori con miglior controllo e maggiore rapidità
  • Legame chiaro tra il sistema contabile annuale e i risultati dell’anno
  • Riduzione delle attività amministrative e conseguente velocizzazione del processo DURG
  • Più facile comunicazione tra Sottoscrittori e SID (Syndicate Information Department)
  • Acquisizione da parte dei sottoscrittori della capacità di analizzare le anomalie dei dati previsivi alla fonte, senza richiedere l’intervento del SID
  • Eliminazione di tutti gli errori dovuti ad acquisizione manuale dei dati

BOARD ha anche permesso a Kiln di inserire nella nuova applicazione un supporto per il worklow in modo da supportare una stretta integrazione con il processo manageriale.

Dal momento che i Sottoscrittori erano abituati a lavorare con Excel, la prima versione della nuova applicazione ha fatto un uso estensivo dei fogli elettronici nativamente contenuti in Board, per presentare i dati con un aspetto familiare.
La possibilità di costruzione visuale delle soluzioni, senza necessità di programmazione, renderà possibile una transazione indolore da questa interfaccia 2-D ad una più interattiva e multidimensionale, che permetta di sfruttare a pieno le potenzialità e la ricchezza funzionale del toolkit senza andare ad impattare sul back-end.

I Benefici

Dalla self-sufficency al self-service applicativo
“Dopo il successo del progetto DURG” racconta Chris Locke, IT manager di Kiln “abbiamo constatato come Board fosse utilizzabile per rispondere a diverse esigenze presenti in azienda. Abbiamo così cominciato a lavorare su nuove applicazioni, a partire dalla gestione dei sinistri. Adesso che lo conosciamo meglio, vogliamo sfruttare a pieno le potenzialità del toolkit, utilizzandolo per supportare un processo di simulazione che ci permetterà da un lato di ottimizzare la gestione dei rinnovi, dall’altro di valutare velocemente e con accuratezza la nostra esposizione rispetto alle principali evenienze catastrofiche ipotizzabili”.
Parlando dell’implementazione Chris riconosce a CIBER un grande merito nella veloce partenza del progetto. “Le loro persone non solo conoscevano il nostro business ma, ancora più importante, ci hanno trasferito le conoscenze per raggiungere rapidamente la self-sufficiency. La nostra visione comunque non è limitata alla self-sufficiency, ma punta soprattutto a permettere ai nostri utenti un utilizzo self-service delle nuove soluzioni.
A differenza degli altri software, sento di essere realmente proprietario del toolkit e questo mi garantisce l’indipendenza necessaria a reagire rapidamente e ad anticipare le esigenze dei nostri utenti e del nostro mercato in veloce e continuo cambiamento.”
In un mondo dove, secondo una recente survey del Ventana Reserch, quasi il 50% delle grandi compagnie ha difficoltà nel fornire agli executive le informazioni necessarie a gestire correttamente il business e circa un terzo sono persino incapaci di fornire tempestivamente le informazioni finanziarie di base, il Gruppo Kiln si distingue per essere stato capace di porre la tecnologia al servizio di evolute esigenze di business, pur ottenendo una riduzione dei costi IT.
“La nostra abilità” termina Chris Locke “doveva essere principalmente quella di scegliere lo strumento giusto: con Board toolkit ci siamo decisamente riusciti”.